Società semplificata a responsabilità limitata

Nel Decreto Liberalizzazioni del governo Monti è stato inserito un’articolo di legge che disciplina la costituzione della ”Società semplificata a responsabilità limitata”. Nello specifico, l’articolo del Decreto prevede che dovrà essere inserito l’articolo 2463bis del Codice Civile in cui sono contenute le norme per la costituzione di questo nuovo tipo di s.r.l.

La norma vuole incentivare le attività imprenditoriali da parte dei giovani cercando di eliminare gli ostacoli (sia  economici che amministrativi) che frenano i giovani nel far partire nuovi business.

Aggiornamento al 30 marzo 2012: E’ stata varata la legge di Conversione n. 27 del Decreto legge sopra riportato.

Chi può costituire queste società semplificate?

Possono formare una Ssrl le persone fisiche che hanno meno di 35 anni alla data di costituzione. Questo è un requisito  fondamentale infatti il socio che nel corso della vita societaria supera il limite d’età è escluso di diritto e si applica in  quanto compatibile l’art. 2473bis in merito all’esclusione del socio, a meno che l’assemblea non deliberi la  trasformazione  della società in Srl ordinaria o in Società per Azioni. Nel caso in cui tutti i soci perdano il requisito dell’età e l’assemblea non opta per la trasformazione, la società si  scioglie automaticamente.

Aggiornamento al 30 marzo 2012: Il requisito dell’età anagrafica è presente, viene ribadito quindi che la costituzione è possibile solo per gli under 35 ma in realtà nella versione aggiornata della norma non si dice esplicitamente cosa succede se il o i  soci superano i trentacinque anni di età.

Aggiornamento di giugno 2013:  Con la pubblicazione del Decreto legge voluto dal Governo Letta in materia di lavoro, di fatto la Società a responsabilità limitata a capitale ridotto è stata eliminata, poiché per la srl semplificata non esiste più il vincolo dell’età. Possono costituire la società anche gli over 35, così come possono cedere quote a chi ha più di trentacinque anni.

Gli altri punti fondamentali dell’articolo sono:

  • un ammontare minimo di capitale sociale fissato ad un euro invece dei 10.000 necessari per la società a responsabilità limitata ordinaria;
  • non serve la redazione di un atto pubblico alla presenza di un notaio ma basta una comunicazione al Registro delle Imprese  (esente da bolli e diritti di segreteria).

A questo proposito forti dubbi sulla validità della società semplificata a responsabilità limitata sono pervenuti dal Consiglio Nazionale del Notariato che ha dichiarato (con comunicato del 25 gennaio 2012): “…Proseguendo  nell’intento di essere di aiuto al Governo e al Paese, segnaliamo le gravi conseguenze giuridiche, sociali e di ordine pubblico che la nuova società semplificata con capitale minimo a un euro, fuori dalla ordinaria procedura di controllo notarile di legittimità, può causare.
E’ di tutta evidenza, infatti, che i controlli preventivi notarili in materia di identità, rappresentanza, oggetto e
organizzazione sociale e, più in generale, di contenuto dei patti, assicurano un insopprimibile ausilio all’applicazione
delle normative in materia di antiriciclaggio, evasione fiscale e regolarità, nella finalità di contrasto alle frodi  patrimoniali e di identità…”.

Entro i sessanta giorni in cui il Decreto dovrà essere convertito in Legge il Ministero della Giustizia emanerà un decreto ministeriale contenente lo statuto standard della società e indicherà quali saranno i criteri di accertamente delle qualità soggettive dei soci.

Aggiornamento al 30 marzo 2012: Su “Il Sole 24 Ore” di oggi è stata pubblicata una bozza di quello che potrà essere lo statuto per le società semplificate a responsabilità limitata. Il documento, molto scarno, non contiene quelle che sono le tante clausole possibili nelle società a responsabilità limitata per delineare al meglio l’amministrazione ed il controllo della società stessa. La bozza dello statuto è al vaglio del Ministero della Giustizia.

Aggiornamento al 16 agosto 2012: Pubblicato nella G.U. n. 189 del 14 agosto 2012 il modello standard dell’atto costitutivo della società a responsabilità limitata. Entrerà in vigore il 29 agosto 2012.

 

0