Seleziona una pagina

I contribuenti proprietari di immobili classificabili come abitazione principale per i quali il Comune ha deliberato l’aumento delle aliquote e che per questo ‘costretti’ a pagare la differenza non coperta dai fondi statali, avranno tempo fino al 24 gennaio per effettuare il versamento.

Questo è previsto da un emendamento alla legge di stabilità per dare maggior tempo ai Caf per fare i calcoli (noi commercialisti invece non avremo bisogno di maggior tempo, no). La scadenza vale anche per il pagamento della maggiorazione standard della Tares nel caso in cui il versamento non venga eseguito entro il 16 dicembre.

 

1