Seleziona una pagina

Start up innovative senza notaio, basterà la sottoscrizione digitale da parte dei soci dell’atto costitutivo e statuto redatto in formato standard secondo le specifiche del Ministero dello Sviluppo Economico.

Start up innovative senza notaio

Un anno fa parlavo in questo articolo della possibilità di costituire start up innovative senza l’intervento notarile: PMI e start up innovative senza notaio. Si vociferava della possibilità di redigere atti standard che i futuri soci potevano sottoscrivere mediante firma digitale.

A quanto sembra ciò è diventato realtà. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha diramato una circolare per diffondere le nuove modalità di costituzione delle società a responsabilità limitata qualificate come start up innovative.

Perchè le srl?

Perché il Ministero si è concentrato solo sulle modalità per costituire società a responsabilità limitata?  I motivi sono sostanzialmente due: le società a responsabilità limitata costituiscono oltre l’80% delle start up innovative presenti in Italia. Esistono inoltre molti benefici fiscali a favore delle srl che sono start up innovative, l’intervento quindi è stato mirato.

Sarà l’unica modalità di costituzione delle start up innovative?

No, il Ministero è stato esplicito nell’affermare che questa è una modaltà che si affianca a quella già prevista dall’articolo 2463 del Codice Civile, cioé la costituzione di una società a responsabilità limitata tramite atto pubblico.

Le Camere di Commercio d’ora in poi potranno quindi accettare atti costitutivi sottoscritti tramite notaio ed atti redatti secondo il modello standard fornito dal Ministero stesso sottoscritti tramite firma digitale.

Che caratteristiche hanno i documenti da firmare?

I documenti da presentare alle Camere di Commercio per l’iscrizione della propria start up innovativa saranno documenti digitali. Non sarà possibile infatti firmare documenti cartacei ed effettuare la scansione del file da inviare successivamente.

Gli atti costitutivi e gi statuti saranno redatti tramite la piattaforma startup.registroimprese.it dove i soci potranno trovare le casistiche da applicare al proprio caso per la costituzione della propria impresa. I file dovranno essere sottoscritti da tutti i soci della futura start up.

Chi può costituire le start up innovative?

I soci dovranno essere cittadini comunitari, nel caso siano extracomunitari dovranno essere muniti di permesso di soggiorno. I soci dovranno essere legalmente capaci, quindi non dovranno essere minori di età, interdetti, inabilitati, soggetti ad amministrazione di sostegno. Nel caso siano ciechi o ipovedenti avranno la possibilità di chiedere assistenza. Dovrà essere verificata la condizione patrimoniale dei soci e la capacità giuridica.

Hai un progetto in mente e vuoi costituire la tua start up? Parliamone insieme, contattami!

 

0