Seleziona una pagina

L’articolo 2421 del codice civile prevede i libri sociali obbligatori che le società devono tenere. Queste scritture  devono essere numerate e bollate presso il Registro Imprese della Camera di Commercio o presso un notaio.

Quali sono questi registri e libri?

  • libro dei soci
  • libro delle obbligazioni
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni del collegio sindacale
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni del comitato esecutivo;
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee degli obbligazionisti
  • ogni altro libro o registro per i quali l’obbligo della bollatura è previsto da norme speciali.[/warning_box]

Altri libri contabili previsti dal codice civile (libro giornale e libro degli inventari) e quelli previsti dalle norme fiscali (registri Iva, registro beni ammortizzabili, ecc.) non devono essere vidimati ma si devono numerare progressivamente le pagine.

Le S.p.a., S.r.l., S.a.p.a., comprese quelle consortili anche se in liquidazione devono versare una tassa annuale sulle concessioni governative per la numerazione e bollatura di libri e registri contabili (non conta quanti siano i registri ed i libri tenuti) pari a:

  • 309,87 euro, se l’ammontare del capitale o del fondo di dotazione non supera l’importo di 516.456,90 euro
  • 516,46 euro, se il capitale sociale o il fondo di dotazione supera tale importo.

La verifica dell’ammontare sociale da cui deriva il diverso ammontare da versare si deve effettuare il primo gennaio dell’anno in cui il versamento deve essere effettuato.

Come si effettuano i versamenti?

Il primo anno di attività il versamento si effettua utilizzando il bollettino di c/c postale n. 6007 intestato all’Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – Bollatura numerazione libri sociali. Il versamento viene effettuato prima della dichiarazione di inizio attività, nella quale si riporteranno gli estremi del versamento.

Per gli anni successivi si utilizza il modello F24 in via telematica usando il codice tributo 7085- Tassa annuale vidimazione libri sociali e indicando l’anno nel quale il versamento viene effettuato.

Iscriviti alla newsletter per le ultime novità fiscali!

0